Il demone della scrittura

IMG_0094

Parlo di qualcosa simile alla passione che toglie la pelle. Ci pensi giorno e notte.
Scrivere è disciplina e atroce punizione che trova le origini nella notte dei tempi e nelle note dei tempi e spesso porta a scolorire i margini delle ore e a rendere impalpabile la grana del tempo.
Scrivere somiglia alla musica ma le note possono, a volte devono, essere stonate e stonare. Che cosa può essere, oltre a questo, la scrittura? Lento incedere verso una meta che non  è mai la stessa.
Che si sposta, si modifica, si allarga, dilata e restringe, è liquida, guizzante, ambiziosa, viziosa, dondolante. Fra i diseredati, i viandanti, gli sporcati, la gente dai destini in frantumi.

Ascoltare la voce di Francesca mentre leggeva l’incipit del suo libro, è stato come venire rapiti dalla melodia di un canto. Per lei scrivere e sentire sono esattamente la stessa cosa.

Il libro Romanza di Zurigo di Francesca Mazzucato è stato presentato il 9 marzo a Milano, presso la libreria EquiLibri.

Una serata diversa dalle altre.

Pubblicato da kika

2 Risposte da “Il demone della scrittura”

  1. “Romanza di Zurigo” e il demone della scrittura « Il blog di Zurigo Turismo Dice:

    […] Ed ecco come Kika ha raccontato la serata su La magia della scrittura. […]

  2. stefano Dice:

    colorare la nebbia. sognare la notte fonda. scorrere la penna per riuscire ancora a dire. dare forma alla sotanza dei tormenti. pescare nella bianchissima spuma del mare. sollevare lenzuola per liberare energia.

Lascia un commento